Yakiblue è un team di professionisti rivolto al marketing digitale, al digital Adv e all’analisi dei dati. Pur lavorando quotidianamente nell’ambito business, crediamo fermamente in alcuni valori professionali:

• Sperimentazione e curiosità: abbiamo sempre voglia di metterci in gioco, di compiere esperimenti e scoprire cose nuove
• Aprire i confini: vogliamo testare metodi e tecnologie anche in aree in cui oggi trovano meno spazio
• Utili alla comunità: ritornare parte delle proprie risorse e competenze alla collettività -per noi- è un dovere e un piacere. In quest’ottica, abbiamo lanciato a Maggio 2018 il DigitaLab: una serie di eventi totalmente liberi e gratuiti sull’educazione digitale.

Proseguendo la nostra filosofia, oggi vogliamo offrire a tutte le forze politiche di Legnago uno strumento che fornisca un quadro riguardo la percezione dei cittadini rispetto a:

• Le principali problematiche locali
• Il grado di soddisfazione nei confronti delle amministrazioni locali
• L’orientamento al voto per le prossime elezioni comunali
• L’estrazione politica e anagrafica dell’elettorato locale in relazione all’orientamento di voto
• Le abitudini al reperimento delle informazioni e alla interpretazione delle stesse

Richiedi il report - Riservato agli appartenenti alle forze politiche di Legnago

Scarica il modulo

Scarica il modulo in PDF, compilalo in ogni sua parte e invialo a hello@yakiblue.com. Appena pronto il report, provvederemo a inviartene e una copia. Attenzione: come stabilito (e anticipato nelle FAQ) il report è disponibile solo per gli appartenenti alle forze politiche locali. Per i giornalisti, invece, sarà indetto un media-event dedicato.

F.A.Q.

Perché questa indagine?

Desideriamo mettere in campo le nostre competenze per migliorare -almeno un
po’- la qualità della città in cui viviamo e lavoriamo. La tecnologia disponibile
permette di costruire indagini utili trasversalmente alle forze politiche locali nella
stesura dei programmi, nella comunicazione con l’elettorato e nella considerazione
delle problematiche dei cittadini. Se la classe politica (tutta: che sia ora
maggioranza o minoranza) ha più strumenti a disposizione, allora li avrà anche
Legnago!

 

Si tratta di un puro sondaggio elettorale?

No. L’obiettivo non è solo capire la momentanea preferenza dei legnaghesi rispetto
un ipotetico candidato Sindaco o a un gruppo politico. Si tratta di un’indagine che
mira a fornire informazioni più profonde e a costruire un set di dati interpretabili a
seconda del tipo di interrogazione

Che obiettivi ha l’indagine?

Gli obiettivi sono:
• Offrire alle forze politiche locali uno strumento di comprensione delle esigenze
dei cittadini e di miglioramento nella costruzione dei programmi
• Stimare la percezione dei cittadini rispetto ad alcuni problemi del territorio e le
soluzioni auspicabili
• Stimare il grado di fiducia nell’amministrazione locale e nazionale e l’estrazione
politica di provenienza
• Stimare le intenzioni di voto dei cittadini legnaghesi rispetto alle prossime elezioni
politiche comunali
• Stimare la considerazione degli elettori nei confronti dell’operato delle
amministrazioni comunali
• Analizzare trend e composizioni demografiche dell’elettorato

L’indagine esprimerà quale candidato sindaco i cittadini
preferiscono al momento dell’indagine?

Si, anche. Ma non è un’informazione assoluta. Cosa significa? I dati vanno
organizzati, filtrati, interpretati e messi in relazione. La composizione familiare,
l’età, l’estrazione politica o culturale e molto altro: sono tutti fattori che incidono sul
risultato sia direttamente che indirettamente. Il nostro proposito non è scorporare
un unico valore assoluto, ma osservare e analizzare le relazioni tra i dati, tentando
di darne una lettura. Si traduce con la possibilità che i risultati varino molto a
seconda dei “punti di osservazione”. In più, lo ribadiamo, non è nostra intenzione
fornire un puro sondaggio di preferenza elettorale. Non ci interessa tanto: “Chi
prenderà più voti alle prossime elezioni”, quanto “Quali fenomeni incidono sulle
preferenze elettorali della cittadinanza, che tendenze si osservano e come la
percezione dei problemi sia legata alle scelte di voto”

Su quale piattaforma viene svolta l’indagine?

Si tratta di un’interrogazione online costruita con Google Moduli. Parte della scelta
ricade sul desiderio di sperimentare se una piattaforma Open può adattarsi a
indagini di questo tipo. È uno degli aspetti di interesse

Com’è costruita l’indagine?

L’indagine è divisa in 7 sezioni, ognuna contenente un numero diverso di domande
a risposta chiusa. Le aree di interrogazione sono:
• Conferma dell’elettore: alcune domande per filtrare l’indagine solo agli effettivi
elettori per le elezioni comunali legnaghesi
• Profilo elettorale: reperimento di informazioni demografiche e altri dati necessari
• Rapporto con i media: reperimento di informazioni riguardo l’approccio e l’utilizzo dei media
• Politica nazionale: reperimento di informazioni riguardo la percezione della qualità e della soddisfazione rispetto alla politica nazionale
• Amministrazione locale: reperimento di informazioni riguardo la percezione della
qualità e della soddisfazione rispetto alla politica locale
• Questioni locali: reperimento di informazioni riguardo temi determinanti della
discussione e dell’attività amministrativa della città
• Intenzioni di voto locali: reperimento di informazioni riguardo le intenzioni di voto per le elezioni comunali

C’è un minimo di risposte raccolte perché l’indagine sia ritenuta “valida”? 

Si. Per ottenere un margine di errore che sia inferiore al 10% e permettere
l’aggregazione dei dati più interessanti, abbiamo bisogno di ottenere un numero di
risposte superiore a 100. Maggiore sarà il numero di risposte e inferiore sarà il
margine di errore, altrettanto la possibilità di scoprire relazioni tra i dati.

E se l’indagine otterrà meno di 100 risposte?

Semplicemente l’indagine sarà ritenuta inattendibile, perché il margine di errore è
troppo alto (superiore al 10%). Quindi non verrà prodotto alcun report! Più risposte
abbiamo, meglio è. Dateci una mano!

L’indagine è anonima?

Sì. L’indagine è assolutamente anonima

Vengono raccolte informazioni personali o dati sensibili?

No. Nella maniera più assoluta. In nessun modo vengono raccolti dati sensibili
(nemmeno la mail) e non è possibile associare le scelte a un profilo personale.
Non vengono nemmeno utilizzati Cookie di profilazione.
I dati saranno elaborati dal team Yakiblue e verrà prodotto, a conclusione della
finestra di raccolta, un report interpretativo. I risultati saranno a disposizione delle
forze politiche locali (ovvero ai loro appartenenti) che ne faranno richiesta e alla
stampa interessata (che dovrà partecipare a un incontro di presentazione dei
risultati).
I partecipanti accettano liberamente di partecipare e consentono alla raccolta delle
informazioni (che, ripetiamo, non comprendono dati sensibili come nome e cognome, numero di telefono, indirizzi, mail o installazione di cookie di
profilazione) al solo fine di analizzare i dati secondo gli obiettivi sopra esplicitati. Si
potrà, comunque, abbandonare l’indagine in qualsiasi momento

 

Qual è la finestra di raccolta? 

La finestra di raccolta va da: 1 Ottobre 2018 al 14 Ottobre 2018 compresi. Prima e
dopo tali termini non saranno accettate risposte

 

Come partecipare all’indagine?

Chiunque con un accesso a internet può partecipare, sia da dispositivi desktop
che mobile.

Sono possibili compromissioni dell’indagine o inquinamento dei
risultati? 

Si. La possibilità che qualcuno “bari” esiste (lo sconsigliamo caldamente). Ci sono
però strumenti e metodi antifalsificazione e soprattutto esistono tecniche per
capire quando un risultato è compromesso oppure no. Un altro aspetto che
Yakiblue desidera indagare è la possibilità di abbassare le “barriere di accesso”
alle interrogazioni mantenendo una qualità delle risposte alta. Lo scopriremo sul
campo!

Ha una qualche forma di utilità tentare di “barare”?

No. A rimetterci sarebbero tutti, chi bara per primo. Tentare di aggirare le regole e
l’uso dell’indagine significherebbe compromettere i dati e quindi le informazioni
ottenibili, creando un danno per qualsiasi formazioni politica e di riflesso per la
cittadinanza. Avvisiamo comunque che sono attivi controlli e procedure per
verificare i tentativi di compromissione. E ricordiamo, pure, che sarà stimato un
margine d’errore per validare i dati

 

Le informazioni personali saranno utilizzate per attività di
marketing digitale? 

No. Ripetiamo: in nessun modo verranno raccolti dati sensibili (nemmeno la mail) e non sarà possibile associare le scelte a un profilo personale. Non verranno
nemmeno utilizzati Cookie di profilazione. Il nostro intento è raccogliere
informazioni per offrirle ai gruppi politici locali, non “vendere” o “convincere” le
persone con attività di marketing digitale.

 

L’indagine è stata commissionata?

No. Yakiblue non ha ricevuto incarico da nessun gruppo, partito o esponente
politico. Nemmeno da enti, associazioni o istituzioni. Neppure da realtà private o
privati in generale. Si tratta di un’iniziativa assolutamente spontanea, volta alla
normale attività di sperimentazione che qualsiasi azienda, team o professionista
svolge

 

Yakiblue riceve un compenso per l’indagine?
No. Yakiblue non riceve alcun compenso per l’indagine, né li accetta (neppure
sotto forma di donazione). Si tratta di un’iniziativa gratuita e spontanea volta alla
sperimentazione professionale e alla curiosità personale dei componenti del team,
oltre alla volontà di mettere a disposizione parte delle proprie competenze alla
comunità

 

I gruppi politici useranno le informazioni per fare propaganda?

Se lo vorranno sì. Non è il nostro ruolo controllare e indicare come le forze politiche
utilizzeranno le informazioni che verranno loro offerte. Ci auguriamo, però, che si
riveli uno strumento utile soprattutto per comprendere i bisogni della cittadinanza e la percezione della qualità dell’offerta amministrativa. Vi è da dire che sondaggi e
analisi sono frequenti nel mondo politico a più livelli, e che normalmente sono
strumenti utilizzati anche per propaganda. Quest’indagine, però, è trasparente e volontaria. Chi partecipa decide spontaneamente e liberamente di fornire le informazioni richieste

L’indagine ha valore scientifico?

No. La validità scientifica dell’indagine dipende da molti fattori, non tutti
direttamente dipendenti da Yakiblue. Non si tratta di un progetto accademico o di
ricerca.

L’indagine sarà attendibile al 100%?

No. Si tratta un’esperimento e in più -per quanto si predispongano strumenti
antifalsificazione- c’è sempre la possibilità di compromissione. In oltre, lo
sottolineiamo, desideriamo fornire un quadro di tendenze e relazioni, non una
raccolta di pure statistiche elettorali

 

Yakiblue userà le informazioni per condurre ricerche e analisi di
mercato?

No. Il fine dell’indagine non è la ricerca o l’analisi di mercato. Yakiblue raccoglierà e
interpreterà i dati solo per offrirli interpretati alle forze politiche locali (ovvero ai loro appartenenti) che ne faranno richiesta e per mettere a conoscenza la stampa, se i giornalisti lo riterranno il caso

 

Il risultato dell’indagine sarà reso pubblico?

È un aspetto che merita di essere chiarito: l’elaborazione dei dati verrà divulgata
agli appartenente delle formazioni politiche locali perché a loro è direttamente
rivolta. Considerato, però, che il progetto potrebbe creare curiosità, riteniamo utile
anche aprire una comunicazione con i giornalisti, evitando così la diffusione
indiretta di informazioni parziali o travisate. Desideriamo che la stampa sia messa
correttamente a conoscenza dell’interpretazione delle risposte e abbia a
disposizione tutto il materiale per svolgere -se lo riterrà il caso- il proprio ruolo. Per
questo, una volta elaborato il report, organizzeremo un incontro esplicativo con i
giornalisti che vorranno partecipare, nel quale metteremo a disposizione la
documentazione opportuna

Verrà organizzato un incontro pubblico di presentazione del report
interpretativo?

No. Non verrà organizzato nessun incontro pubblico aperto per la presentazione
del report. L’unico evento che si terrà sarà quello rivolto alla stampa interessata
all’iniziativa

Quindi, a chi sarà consegnato il report?

Agli appartenenti alle forze politiche locali e ai giornalisti, in possesso dei requisiti e
che ne faranno richiesta. Accettando di partecipare all’indagine, si consente che
l’elaborazione dei dati venga consegnata a questi soggetti

 

Sarà possibile il download del report?

No. Non sarà prevista alcuna possibilità di download o di diffusione libera del
report. Il documento e le informazioni saranno gestite direttamente da Yakiblue

 

Un privato cittadino può richiedere i risultati dell’indagine?

No. Specifichiamo ancora: abbiamo pensato di costruire un’indagine per le forze
politiche locali e a loro è direttamente rivolta

Ci sono dei requisiti per fare richiesta del report interpretativo?

Si. Possono fare richiesta solo candidati, esponenti, rappresentanti e appartenenti
a gruppi politici ufficialmente iscritti alle liste delle scorse elezioni e delle prossime
previste per il 2019. Il report verrà consegnato una sola volta per richiedente.
Invitiamo gruppi, partiti, liste e coalizioni (quando possibile) a concentrare le
richieste

 

Se non sono stato iscritto alle liste delle ultime elezioni e non sono
ancora iscritto alle prossime, posso ottenere il report?

No, almeno momentaneamente. Appena si avrà l’ufficialità dell’iscrizione alle liste,
allora l’esponente, il rappresentate, l’appartenente o il portavoce potrà farne
richiesta e il report sarà inviato appena pronto oppure nel più breve tempo
possibile se già prodotto. C’è da considerare che l’elaborazione dei dati richiede
un tempo piuttosto lungo (mesi)

C’è una scadenza per la diffusione del report?

Si. Prevederemo un termine ultimo per fare richiesta del report interpretativo e per
ottenerlo. Ad oggi, però, non abbiamo ancora stabilito la data. Ci preoccuperemo
di comunicarla una volta definita

 

Come possono richiedere i risultati dell’indagine le forze politiche
legnaghesi?

Se in possesso dei requisiti, il richiedente potrà mandare una mail a
hello@yakiblue.com per ricevere il modulo predisposto. Una volta compilato lo
rinvierà allo stesso indirizzo. Appena prodotto il report interpretativo verrà
consegnato tramite mail in formato PDF

 

Le forze politiche sono state informate in anticipo dell’iniziativa?

Si. Abbiamo cercato di contattare i referenti di ogni formazione politica costituita e
attiva sul territorio, anticipando l’iniziativa e chiedendo un contatto mail per inviare
del materiale di presentazione del progetto. Visto che il report sarà rivolto a loro, ci
sembrava doverosa una comunicazione trasparente tra le parti. Se qualcuno non è
stato contattato direttamente, ci scusiamo. Se in possesso dei requisiti, si potrà
comunque fare domanda dei risultati dell’indagine e richiedere la documentazione
esplicativa

Sono un esponente o un attivista politico in possesso dei requisiti ma non sono stato contattato da Yakiblue

Anzitutto ci scusiamo. Abbiamo cercato di contattare i rappresentanti di tutte le
aree politiche cittadine e dei gruppi connessi. Ci rendiamo conto che possiamo
aver mancato il contatto di qualcuno. In tal caso, nessun problema! Basta inviare
una mail a hello@yakiblue.com e provvederemo a inviare il materiale informativo se in possesso dei requisiti

Quanto tempo occorre per produrre il report interpretativo?

I risultati saranno divulgati solo attraverso il report interpretativo. Per l’elaborazione potrebbero occorrere mesi. La deadline è fissata entro e non oltre il 10 dicembre 2018

 

Yakiblue potrà cedere a terzi le informazioni raccolte?

Le uniche terze parti che riceveranno il report analitico (e dunque l’elaborazione dei
dati) saranno gli appartenenti alle formazioni politiche locali e i giornalisti in
possesso dei requisiti stabiliti da Yakiblue e che ne faranno richiesta. Il team non
divulgherà per nessun motivo a terzi le informazioni raccolte

 

Chi entrerà in possesso del report, potrà diffonderlo a terzi?

No. Nella maniera più assoluta. Una delle condizioni per ricevere il documento è
quello di firmare un patto di non divulgazione che prevede l’assunzione di
responsabilità per la cessione a terzi (enti, persone, realtà non previste o
autorizzate) dei dati raccolti. Gli unici scopi dell’indagine sono quelli espressi
precedentemente

 

Saranno diffusi i dati disaggregati appena terminata la finestra di
raccolta? 

No. I dati saranno diffusi solamente attraverso il report interpretativo elaborato da
Yakiblue

Perché non saranno disponibili i dati disaggregati?

Occorre comprendere le relazioni tra le informazioni raccolte e dare loro una chiave
di lettura. Per questo lo stock di dati ha bisogno di essere elaborato, filtrato e
interpretato una volta raccolto. Lasciare i “dati grezzi” alla mercé dei riceventi
significherebbe svalutarne la comprensione, correndo il rischio di false o errate
attribuzioni. Ripetiamo ancora: l’indagine non ha il fine di essere un mero
sondaggio elettorale ma uno strumento di comprensione delle relazioni che
intercorrono tra bisogni, percezioni e orientamenti. Desideriamo offrire
l’opportunità di esplorare “oltre” la sola previsione di voto

 

Si può fare richiesta per conoscere il risultato di una singola
risposta o di un gruppo di risposte prima che sia prodotto il report
interpretativo?

No. In nessuna maniera

I giornalisti possono fare richiesta del report interpretativo?

Si, solo a condizione che partecipino a un incontro descrittivo del documento che
verrà organizzato in concomitanza (o in un periodo prossimo) alla pubblicazione
del report. Yakiblue desidera fornire ai giornalisti una corretta visione dei risultati e
rispondere alle eventuali domande da parte della stampa, così da metterla nelle
condizioni di ottenere tutte le informazioni necessarie

 

Se sono un giornalista come posso fare richiesta di partecipazione
all’incontro di presentazione?

Basterà seguire una semplice procedura sul sito yakiblue.com. Le modalità di
iscrizione verranno divulgate successivamente

Se ho domande ulteriori a chi posso rivolgermi?

Per qualsiasi esigenza, basta inviare una mail hello@yakiblue.com